Archivio

Archivio Gennaio 2007

A quando la vendita e la privatizzazione dell?aria che respiriamo?!

29 Gennaio 2007 45 commenti


La proposta della privatizzazione della gestione dell’acqua potabile è il più schifoso tentativo iniquo ed usuraio delle multinazionali e dei ministri che le appoggiano di appropriarsi di un bene dell?uomo, unica eredità primaria naturale e collettiva.

L?idea stessa della privatizzazione dell?acqua fonte di vita è così innaturale che se non fosse tragica sarebbe da considerare degna di un revival su oggi le comiche.
Questo dimostra (se ancora ce ne fosse bisogno) la mancanza di valori etici e sociali di chi ci governa.

Di qualunque sia la corrente, la somma dei contenuti è sempre la stessa:lo sfruttamento sistematico del popolo e dei suoi beni Naturali e Collettivi!!!
Un governo serio e onesto che abbia l’intenzione di agire per il popolo e con il popolo, avrebbe dovuto realizzare immediatamente una legge, e in tal caso mettendo pure mano alla nostra Costituzione(per una volta senza farla sanguinare!) che proibisca pure a livello mentale, anche solo di pensarle certe luride proposte. Gente si sono venduti tutto dalla cessione di attività (pubbliche) o cartolarizzazione che dir si voglia, alla vendita di edifici di patrimonio dello Stato, alle ferrovie?ai telefoni aumentando a dismisura i costi di ogni possibile servizio pubblico ma che fine ha fatto il controllo della Corte dei Conti?

Posso sapere visto che le tasse aumentano a dismisura come è stato speso il ricavato di tutte queste ?geniali? vendite?
Ora per l?acqua che intendete fare? Globalizzare le nostre sorgenti? Cooptare i fiumi, mettere all?asta i laghi, porre la longa mano e i sigilli di proprietà sugli acquedotti?

Ci vendiamo l?acqua all?Iran in cambio di petrolio per poi rivendere a noi quest?ultimo a peso d?oro anzi no d?uranio perché al peso dell?oro gia ci siamo.
…Chi scrive pone qui di seguito il risultato finale del forum di Bamako.
L?ACQUA È UGUALE PER TUTTI, MA NON TUTTI HANNO IL DIRITTO ALL?ACQUA!!!
L’acqua è fonte di vita. Senza acqua non c’è vita. L’acqua costituisce pertanto un bene comune dell’umanità, un bene irrinunciabile che appartiene a tutti. Il diritto all’acqua è un diritto inalienabile:dunque l’acqua non può essere proprietà di nessuno, bensì bene condiviso equamente da tutti.
- Su google digita: ?acqua bene comune? (!!!)
www.contrattoacqua.it ?
www.greencrossitalia.it/
Schifosi mostri, vi combatteremo tutti Comune per Comune, a suon di penna!!!
Patrick?Pure per questo tu mi manchi (e tanto) è una battaglia che avremmo fatto insieme!
Maledizione grrrrrr;-(

N.B.Vi informo che le firme sono raccolte su moduli cartacei.
Mi auguro che al più presto venga aperta la raccolta firme anche on line. Per tutti i dati andate da Giò prof(incontrieaffini.blog.tiscali.it) come da riferimento, a fondo pagina troverete(finalmente!)anche la possibilità di firmare on line.
Grazie infinite Indio e Califfa(invisibili.blog.tiscali.it)
Grazie Ivy(donotpanichereiam.blog.tiscali.it).
Nenè

Riferimenti: Acqua bene comune, raccolta firme on line.

?il giorno 27 gennaio

27 Gennaio 2007 43 commenti


La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell?abbattimento dei cancelli di Auschwitz, ?Giorno della Memoria?, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.Invito tutti i miei amici a diffondere il giorno della MEMORIA documentatevi e parlatane coi vostri figli, nelle scuole, nelle case e per saperne di più li invito a trovare un piccolo spazio per andare a leggere da AMFORTAS
come da riferimento a fondo pagina grazie a tutti, vi voglio davvere bene SENZA RETORICA!

NON GRIDATE PIU?

Cessate d?uccidere i morti,
Non gridate più, non gridate
Se li volete ancora udire,
Se sperate di non perire.
Hanno l?impercettibile sussurro,

Non fanno più rumore
Del crescere dell?erba,
Lieta dove non passa l?uomo.
(G. Ungaretti)


N.B.
Dedicato a Patrick Indy Stroppa, alla memoria di Gloria Di Stefano e per tutti noi uomini e donne che all?alba di questo terzo millennio, con dentro la memoria dei nostri padri non vogliamo dimenticare e faremo in modo che altri non dimentichino.
P.S.Per un mio stupido errore ho cancellato una fila di nomi dai miei link, perdonatemi cercherò di rimediare al più presto…
Nenè


Riferimenti: AMFORTAS…DIO ERA GIA MORTO !!!

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Che cosa sono i Sogni???

24 Gennaio 2007 73 commenti


Nel sogno due notti fa ho visto un uomo che moriva e…
Prima di andare via sorridendo mi porgeva un fiore era un piccolo myosotis.

Ieri sera tra la mia posta ho trovato un messaggio di Katia compagna di Patrick Indy Stroppa, Indy sta MORENDO…questione di giorni!

Patrick!?… Che cosa sono i Sogni???

Tranquillo non mi scordo di te amico mio mi sei caro e tanto e lo sarai per sempre, ovunque sia tu, ovunque sarò io.

Ti voglio bene e lieve sia per te il passaggio oltre la
SOGLIA.

Sabina F.

Categorie:Argomenti vari Tag: , ,

La buca, note sulla natura della ?esistenza poetica?!

23 Gennaio 2007 8 commenti


Erano le 16.00 di un lunedì grintoso, località SpaccaNapoli partendo dai quattro palazzi dopo aver lasciato gli amici e la facoltà di Filosofia arrivo a mezzocannone, di la via S.Chiara mi affaccio a Piazza S. Domenico, ho un appuntamento, sono curiosa, conoscerò fra poco un vero gentiluomo della cui natura, talentuosa e della cui penna mordace ma soprattutto della sua ?vena poetica e sublime? sono da tempo attratta.

Per l?occasione indosso quanto di più sexi una donna della mia struttura possieda, ci tengo a dare di me una gran bella impressione e allora, pantaloni di pelle nera, stivaletti della dream, maglioncino bianco aderente (scollo da infarto ma, pudica rimedio con la solita spilla che maschera giusto il centro del solco fra i seni) il mio bomber nero la sciarpa dai mille colori che un po? ricorda quelli della bandiera della pace(!) e ovviamente Fata il mio berretto rosso Valentino con la scritta Paris Harrod?s dorata e scintillante( più vistosa di un albero di Natale fuori tempo) i miei ricci ribelli spuntano un po? da tutte le parti.

Non ho bisogno di domandare alcunché, conosco la strada, qualcuno mi affianca apostrofandomi in maniera garbata, chiedendomi se ho bisogno di aiuto e mentre lo fa mi spoglia con gli occhi ma tantè, ci sono abituata lo guardo in tralice freddando la sua attesa speranzosa e proseguo?

Ho da trovare un edicola che dovrebbe essere la prima di S.Domenico, venendo però da mezzocannone bah? eccola, veramente ce n?è più di una il bel tipo mi ha dato precise (e perentorie) istruzioni devo essere li alle 17.00 spaccate( che sia tedesco l?amico?)ed io con puntualità svizzera ci sono arrivata, sono le 17 meno due minuti il tempo è ombroso, ancora qualche barbaglio di sole mi sfiora il viso ma subito si dilegua e tira un po? di vento.

Fra poco lo vedrò penso(è un po? in ritardo, mi sembra di essere la Duse mentre attende il bel Gabriele?) e sarà finalmente lui incontrerò i suoi occhi, come saranno?Neri, arguti, profondi, intelligenti(come mi guarderà?) davanti a una vetrina mi fermo a controllare se sono a posto mio Dio che ansia e che mani avrà? E la bocca e chissà se avrà la barba oppure no i baffi, ecco, sissi avrà i baffi e l?aria tenebrosa l?espressione un po?gotica e sarà pallido quasi emaciato un tipo alla Shindler.
Mi guarderà in modo febbrile, sarà ironico e sfacciato, nooo sarà dolce e premuroso e mi dirà finalmente Nenè, finalmente ci conosciamo?Ma? il tempo passa inesorabile e inclemente 17.10, 17.12, 17.30? ed eccola qui la buca è li che sprofonda il sogno inumato davanti ad un?edicola a SpaccaNapoli!

Chino la testa quasi a nascondermi nel giubbotto le mani in tasca e sono arrabbiata, anzi no sono triste, solo triste e delusa sto per lasciare quell?angolo, la mano va al cellulare che porto al collo, mentre mi avvio.

D?improvviso qualcuno mi sfiora il gomito mi giro e tu sei li e serio dici:
?è un pezzo che ti osservo, amore mio, andiamo a casa?
Allora sembra che il cielo mi sorrida e rido e ti racconto fra i baci, del sogno e di uno strano tipo che conosce ?del cor la gentile natura poetica? e che?da buche!
Nenè
P.S.Ivy ?Ohhh my God(eheheh!)


Riferimenti: Mondo mio dal blog di Gloria

Il fuoco di paglia

20 Gennaio 2007 27 commenti


Ascoltami Tu che sai, ti prego spiegami, parliamone perché forse con le parole riusciremo a ritrovarci ed io troverò le mie risposte e Tu la smetterai di pazientare.

Il mondo Occidentale non ha più un sogno che lo guidi, i valori in cui credevano i nostri padri sono considerati obsoleti, sono il retaggio di una cultura la cui valenza per l?uomo ?moderno? non è considerabile in quanto non è fonte di guadagno ne di beni materiali, ne di accrediti per una eventuale carriera futura.

Da ogni parte però sento gente che mi parla d?amore, l?umanità brulica alla disperata ricerca di questo sentimento, lo brama, si scrivono poesie, fiumi di parole struggenti si levano da cuori che sono alla ricerca dell?amore vero,, quello con la ?A? maiuscola; lo vogliamo perché istintivamente capiamo che il vero valore è solo li, ma lo cerchiamo male,
soprattutto pretendiamo che l?amore sia a nostra misura, confondiamo l?amore vero con l?egoismo di chi pretende ed esige che l?oggetto dell?amore sia una cosa personale lo vogliamo tutto per noi:
?il mio amore è una cosa personale, è una cosa mia, deve amare solo me, non deve sfiorare neppure con lo sguardo un’altra persona che non sia io??

Ma questo che noi riteniamo amore, quando non nasce nel cuore per verae spontanea e sincera follia che si fa dono per il bene di colui che amo è caduco, è peculiare, è egoista e molte volte è destinato ad essere solo un FUOCO DI PAGLIA e come tutti i fuochi di paglia, divampa per un po?vivido, bruciando tutto intorno poi, rapido come è cominciato alla prima delusione si spegne.

Al suo posto nasce il rancore, il litigio ed il risentimento egoistico trova terreno fertile ed è gia tanto se non cresce fino all?odio.
Perché???

Perché questo tipo di amore non si alimenta alla vera fonte, perché questo tipo di amore nulla ha a che fare con quello vero che da sempre ha mosso il mondo.

Gesù sei stato ridotto ad una figurina se tutto va bene vieni baciato la notte di Natale e dell?Epifania, ma ti si bacia come un oggetto riverente e basta li, dopo un istante o poco più Tu, mio Salvatore per me e per tanti non esisti più neppure in Chiesa e pure li sei solo una cornice ?tra ori e orpelli sei stato relegato non più donato Tu vieni ostentato ?.

E dov?è la speranza, dov?è finito lo scopo primo della vita, dov?è la ?Via Maestra? dove la Carità?

…Ci siamo persi, non abbiamo più valori sembra non vi sia più riconversione la strada è oscurata dal luccichio degli ‘idoli’ dai suoni e dalle luci, dalle promesse effimere dalle lusinghe e dai consumi.

E? così?E? proprio così???No, non credo.

Quel Dio relegato tra i fasti delle Chiese è lo stesso che nei vangeli viene chiamato pazzo, bestemmiatore, ubriacone, malfattore ed esaltato è sempre Colui che si propone, senza violenza ma con urgenza al mio cuore e sento la voce dei miei padri: ?l?Amore quello vero brucia e non consuma dentro, chi ama veramente offre le mani tese verso l?altro ed usa un’unica arma l?amore fine a se stesso che con coerenza ed umiltà si fa dono.

E? follia amare, perché devi sacrificare te stesso a mani tese a stringere quelle maleodoranti e sporche di chi ha bisogno delle mani tue per sostenersi? e a quei banchi di ogni chiesa a quelle mura ove c?è croce io uomo torno e anche altrove per altre strade io torno a percorrere i sentieri stretti dell?amore vero che la tua luce illumina per me negli occhi dei fratelli che dalla mia e dalle altrui Fede , mi parlano di Amore ogni mattino.
Io ti amo, ti amo sempre, ti amo a più non posso e hai ragione, bella follia l?AMORE?quello vero.

Una schiera enorme, spesso silenziosa sta piantando alberi d?amore, lungo il tratturo antico ma sempre nuovo della vita che conduce alla eternità dell?uomo.

AMORE che NON è FUOCO DI PAGLIA; Amore esigente, dolce e doloroso, tenero e gioioso che mai si spegne che preme e ti sollecita, e va oltre la morte a vera vita.
Nenè

Riferimenti: Dal blog di Gloria…Mondo Mio

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Io sparo !

12 Gennaio 2007 79 commenti


Adesso io non vorrei cominciare a sacramentare su questo nuovo anno che si è appena affacciato alla finestra e gia rompe i così detti di brutto.
Questa mattina risvegliarmi nel mio lettone m?è parso strano sono a casa e mi sembra di aver lasciato pezzi di me sparsi un po? ovunque, hai ragione Giano, non festeggio il capodanno in modo normale le nostre tavolate sono gigantesche, sparo i botti e dove non c?è questa abitudine mi attacco al fucile per fare un po? di sano frastuono(!) quest?anno ho sparato col sovrapposto, avevo intenzione di uccidere sistematicamente l?anno vecchio senza misericordia e l?ho fatto con decisione e senza pietà, mentre sparavo prendendo la mira verso il cielo ho pensato ad angel_aladiah (chissà cosa pioverà quest?anno dal suo cielo) e c?è una piccola folla attorno mentre punto e miro.

Indy ce la farà ad uccidere la bestia e non la pianterà coi cannun.

Mi piace il suono deciso dello sparo che si propaga e fa un po? male il rinculo dell?arma contro la spalla, ho deciso che questo sarà uno speciale anno, ho deciso che Flavio sarà sindaco dei blog, ho deciso che prof Alfa mi porterà con se nei suoi viaggi siderali(se non lo farà sparerò alla sua navicella appena si alzerà in volo!)mi hanno invitata a partecipare ad un? associazione di poesia e poeti inediti la cosa non mi piace (sparerò pure a loro).

Abbatteranno le tasse sulle ricariche(viceversa, abbatteremo loro!)
Ivy avrà il suo amore e il suo lavoro(sennò spariamo eh?) Merit sarà finalmente prof di ruolo e sputerà in un occhio al ministro della pubblica distruzione(oppure gli spariamo!)

Med continuerà ad essere il solito eretico, Amfortas ci delizierà coi suoi geniali commenti musicali e cercherà invano(!)di trasmetterci la sua passione critica per la lirica, Doda feroce lo rintuzzerà.

Fiore e Conan si sposeranno e le immagini dei loro matrimoni saranno lo scoop del millennio, Maxi ci delizierà coi suoi ossimori?
In quanto a me dico solo che ho aperto la caccia ai cardi virtuali(uomo sei avvisato, ormai è guerra aperta!)mi hai chiamata brutta befana, dannato mostro me la pagherai?

Ariela si trasferirà a Caracas e da li assieme a La Palisse dirigerà l?attacco delle giovanissime menti libere verso il capovolgimento di ogni Stato sociale e ci sarà un nuovo mondo governato da menti salde e geniali in corpi elastici e scattanti

Ho comprato un nuovo berretto rosso da Harrod?s con la scritta dorata e fata la piantasse di rubarmelo.
Ah, Devil tornerà proponendoci allegramente il suo nuovo libro(se non lo farà gli spariamo)
Tutti gli altri?

Dopo che si sono letti tutte queste colossali scemenze una cosa sola possono fare, piangere calde lacrime di pentimento per il solo fatto di aver atteso il mio ritorno;-)
Nenè

Riferimenti: Mondo mio dal blog di Gloria

Categorie:Argomenti vari Tag: